Area Comunicati Regionale

 

Oggi, come annunciato,  si è svolta a  Senigallia presso  il XIV Reparto Mobile una partecipata e sentita  assemblea con il personale, in seguito come da programma, si è svolta una conferenza stampa per comunicare l'inizio della distribuzione delle prime 400 spy-pen ai poliziotti nelle Marche. Il Segretario Generale Gianni Tonelli, ha esposto ai presenti  il progetto del S.A.P.  inerente l'unificazione delle 7 Forze di Polizia, dallo slogan: 7 FORZE DI POLIZIA? NO GRAZIE. - TASSE + SICUREZZA. Nei prossimi giorni l'iniziativa di sensibilizzazione per i cittadini, interesserà le province marchigiane e i presidi di polizia dove il Ministero dell'Interno ne ha annunciato la chiusura.


Alla conferenza erano presenti le Senatrici, Amati Silvana (PD) e Serenella Fucksia (M5S), il Consigliere Regionale delle  Marche Zinni Giovanni (FI)  ed il Sindaco di Cingoli Saltamartini Filippo (PDL),  il Segretario Regionale Luca Bartolini, il Vice Segretario Regionale Mauro Silvestri, i Segretari Provinciali Filippo Moschella, d'Eramo Massimiliano, Gianluca Romagnoli, Giorgio Concadoro, i Vice Segretari Provinciali, Enza Pastore, Piancatelli Francesco. Inoltre erano presenti i Segretari di Sezione, Giuseppe Belgiovine, Alessandro Moroni, Pina Pinna, Lorenzo Pezzola.

 

Gli esponenti politici invitati alla conferenza hanno condiviso ed apprezzato totalmente i contenuti espressi dal Segretario Generale Tonelli. A seguito di un loro intervento, hanno annunciato la disponibilitá a sensibilizzare i partiti politici di appartenenza al fine di agevolare i processi di realizzazione di quanto rappresentato dal S.A.P.

 



 

RASSEGNA STAMPA

 



 


 

 

Comunicato stampa

 

Venerdì 5 settembre partirà anche nelle Marche l’operazione “Piazza Permanente”, organizzata dal Sindacato Autonomo di Polizia, la maggiore associazione autonoma del comparto, per dare più sicurezza a tutti i cittadini con la riforma radicale del sistema sicurezza.

 

Con 40.000 poliziotti in meno nei prossimi anni, quasi 300 uffici a rischio chiusura e 80 Questure in via di soppressione, un terzo delle autovetture in riparazione, il cinquanta per cento delle nostre strutture non idonee o fuori legge rispetto alla 81/2008 (ex 626), continui tagli alle risorse, per il Sap non rimane altro che mobilitarsi a oltranza.

 

Il Sap è convinto che per dare maggiore sicurezza ai cittadini occorra anche garantire agli agenti di polizia una professione dignitosa, quindi bisogna partire dai servizi di ordine pubblico, in cui le Forze dell’ordine sono spesso soccombenti a causa della sparuta presenza di “manifestanti di lungo corso” impegnati solamente a distruggere beni pubblici e privati, restando di fatto impuniti perché si avvantaggiano di una legislazione poco attenta alle libertà dei cittadini che, come recita l’art. 17 della Costituzione, hanno diritto di manifestare “pacificamente e senz’armi”.

 

Magistrati in piazza, videocamere sulle divise, previsione di ulteriori ipotesi di arresto obbligatorio strumentali al giudizio per direttissima, introduzione dell'arresto differito in tutti i casi in cui vi siano esigenze di ordine pubblico, estensione del Daspo non solo alle manifestazioni sportive, protocolli operativi e regole d’ingaggio chiare, garanzie funzionali.
Sono queste, in sintesi, le proposte di riforma dell'ordine pubblico che il SAP sta esponendo da mesi in tutte le piazze d’Italia e da oggi anche nelle Marche, partendo simbolicamente da Senigallia, dove ha sede il XIV Reparto Mobile.

 

Inoltre, per garantire il regolare svolgimento dei servizi di ordine pubblico e dell’operatività, il Sap ha acquistato il primo stock di 400 spy pen, che, a partire da oggi, saranno distribuite gratuitamente ai poliziotti per videoregistrare puntualmente le criticità e scongiurare le denunce di coloro che non hanno niente da perdere, che originano processi quasi sempre terminati con l’assoluzione degli operatori.

 

La manifestazione inizierà alle 9.00 del 5 settembre, con una riunione sindacale interna al Reparto Mobile, cui parteciperanno il Segretario Generale Nazionale Sap Gianni Tonelli, il Segretario Regionale e tutti i Segretari Provinciali e i quadri sindacali delle Marche.


In seguito, alle ore 12.50, lo stesso Segretario Generale e i Segretari locali terranno una conferenza stampa per esporre in dettaglio il progetto nazionale del Sap, presso il ristorante “Al Vicoletto da Michele” di Via Spontini, 64 vicino alla Rotonda di Senigallia, cui sono stati invitati a partecipare politici locali e regionali di tutti gli schieramenti e alcuni parlamentari, progetto che prevede l’unificazione e la riduzione delle Forze di polizia, per risparmiare immediatamente fino a 3 miliardi di euro l’anno e recuperare quindi risorse per il settore sicurezza, utili anche per sboccare i contratti, fermi ormai da cinque anni, il tetto stipendiale, il riordino delle carriere e, soprattutto, la previdenza complementare.

 

Ancona, 03 settembre 2014

 

 

La Segreteria Regionale S.A.P.  Marche

Le Segreterie, Regionale e Provinciali S.A.P. delle Marche, augurano Buon Ferragosto ai propri iscritti ed a tutti gli appartenenti della Polizia di Stato che, anche oggi sono impegnati a garantire la sicurezza dei cittadini in questo giorno di festa.

 


19 Luglio. – Ancora poche ore di tempo per i clienti delle maggiori compagnie telefoniche italiane. Da lunedì 21 luglio, infatti, l’avviso di chiamata diventerà a pagamento: chi non disdice in tempo, infatti, accreditati i costi applicati dalle varie Tim e Vodafone.

Sui tratta nientemeno della possibilità diconoscere il numero di eventuali chiamate ricevute mentre il nostro telefono era occupato, così come dell’avviso di reperibilità di un contatto che abbiamo trovato con il telefonino spento oppure in linea con qualcun altro.

Le major della telefonia mobile in Italia, infatti, hanno scelto proprio la data di lunedì per avviare il servizio a pagamento, fino a oggi conferito in forma gratuita. Agli utenti, nelle ultime settimane sono stati recapitati Sms con i costi di attivazione, che non sarà volontaria, ma automatica per coloro che non opereranno la disdetta.

In realtà, da giorni molti utenti lamentano di non aver ricevuto il messaggio personale con le istruzioni per bloccare la conferma del servizio che non sarà più gratis.

 

I costi


Per Tim, il servizio Losai di Tim, abbinato a ChiamaOra, avrà il prezzo di 1,90 euro ogni 4 mesi, per un totale di 7,60 euro all’anno

Per Vodafone, la possibilità di usufruire di Recall e Chiamami, chiederà ai clienti un esborso di 21,90 euro se utilizzato quotidianamente. la tariffa giornaliera, nel momento di utilizzo del servizio, sarà di 6 centesimi. La stessa compagnia, poi, applicherà un aggravio nei costi per le chiamate alla segreteria da 50 a 99 centesimi, mentre la ricevuta di consegna degli SMS passerà da 19 a 25 centesimi e gli MMS da 70 a 99 cent.

 

Come disattivare


Per evitare di pagare il canone che da lunedì verrà applicato dalle compagnie telefoniche, bisognerà seguire le istruzioni diramate dalle stesse negli SMS inviati ai proprio clienti.

Per Tim, basterà chiamare il 40920 e seguire le istruzioni della voce registrata

Per Vodafone, invece, il numero da contattare per evitare di vedersi addebitati i costi dei vari servizi,è il 42070

In entrambi i casi, per Tim e Vodafone, si potrà disattivare il servizio anche dal sito web, tramite l’apposita sezione di gestione dee proprio profilo.

Le altre compagnie, Wind e 3 su tutte, non hanno comunicato rincari e, dunque, dovrebbero mantenere i propri servizi di avviso di chiamata e di ritorno alla raggiungibilità gratuiti.


Fonte: LeggiOggi

 

 

Nella mattinata di ieri si è tenuto ad Ancona l’VIII° Congresso Regionale del S.A.P. dal tema “ Chi difende i defensori ? ”. Il Congresso ha visto una massiccia partecipazione di persone tra delegati e ospiti giunti dalle province della Regione.

 

Tra gli ospiti, il Presidente Nazionale Dr. Gianni Tonelli, il Portavoce Nazionale Dr. Massimo Montebove, il Presidente Onorario Dr. Filippo Saltamartini, il Questore di Ancona Dr. Stefano Cecere, il Vicario di Ancona Dr. Enrico De Simone, Funzionari della Polizia di Stato, l'Avv.to Paolo GUERRA dello Studio Guerra di Tolentino.

 

In apertura sono stati letti i saluti di quanti impossibilitati a partecipare all'evento perché impegnati per improcrastinabili impegni istituzionali e lavorativi, fra i quali i Sig.ri Prefetti Dr. Alfonso Pironti e il Dr. Alessandro Valeri, Assessori regionali, Presidenti delle 5 province, Sindaci e Assessori comunali interessati per competenza ai tagli dei posti di Polizia della Regione.

 

Al Congresso hanno partecipato anche le rappresentanze del S.A.P.PE., S.A.P.A.F., CO.NA.PO. Regionali, facenti parte della Consulta Sicurezza, di cui fa parte anche il S.A.P.

 

In apertura, il Segretario Regionale uscente, Luca Bartolini, ha esposto la relazione congressuale, incentrando l’attenzione sulla spending review ministeriale, riguardante l’indiscriminato taglio dei presidi di Polizia con la conseguente perdita di tutela della sicurezza per i cittadini.

 

Sono state rappresentate le penalizzazioni del Comparto per la mancanza di risorse, di mezzi, nonché le carenze del sistema pensionistico e del turnover. Inoltre, sono stati rappresentati i vantaggi di una seria razionalizzazione inerente le oltre 500 Sale operative italiane e l’accorpamento di parte delle 5 forze di Polizia dello Stato e 2 delle Polizie locali.

 

Sono seguiti i discorsi del Presidente Gianni Tonelli che ha annunciato la battaglia del Sap, a livello nazionale, contro la chiusura dei presidi di polizia e per la definizione del progetto di riordino delle carriere e della tutela pensionistica di tutti i poliziotti, privi, da decenni, della previdenza complementare.

 

Anche Filippo Saltamartini ha incentrato il suo intervento su una maggiore incisività dell’azione sindacale per la conquista dei diritti, ponendo l’attenzione sulla nascita e crescita del movimento sindacale e sulle conquiste ottenute e ottenibili.

 

L'avvocato Paolo Guerra specializzato in contenziosi per il riconoscimento delle cause di servizio e lo status di vittima del dovere, ha rappresentato le recentissime novità derivanti da una sentenza della Cassazione, che aprono nuove possibilità per i contenziosi inerenti la materia. I presenti hanno gradito e ascoltato con molto interesse l'argomento, a riprova che oggi, sempre più spesso, ci si deve avvalere della professionalità di studi specializzati, come quello degli Avvocati Paolo e Maurizio Maria Guerra.

 

Al termine, il Questore Stefano Cecere, con un breve intervento, ha elogiato la serietà dell’attività sindacale del SAP.

 

Nel pomeriggio, i Delegati regionali Sap si sono riuniti con i neo Segretari Provinciali delle Marche: Filippo Moschella di Ancona, d'Eramo Massimiliano di Ascoli Piceno, Gianluca Romagnoli di Macerata, Giorgio Concadoro di Pesaro Urbino, per eleggere con il nuovo Consiglio Regionale, la nuova Segreteria, riconfermando, all’unanimità, Bartolini Luca alla carica di Segretario Regionale.

 

Tutto il Congresso Regionale ha salutato e ringraziato i quadri sindacali recentemente collocati in quiescenza, Francesco Lorenzo Morganti e Gustavo Malascorta, cui è stata consegnata una targa ricordo in segno di gratitudine per l'impegno e la professionalità prestati a favore del Sindacato.

 

VIVERE ANCONA

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.