Argomenti Generali

 

 

IL SAP INCONTRA IL QUESTORE:

POSITIVO L’ESITO DEL CONFRONTO

 

Mercoledì 8 ottobre, una delegazione SAP composta dal Segretario Provinciale Giorgio Concadoro e dal V. Segretario Provinciale Francesco PIANCATELLI  ha incontrato il Questore di Pesaro e Urbino.

 

Durante l’incontro sono stati discussi i seguenti argomenti:

 

- 1. Tutela Sanitaria: riguardo ai dispositivi di protezione individuale (DPI) da utilizzare nei servizi che espongano i colleghi a problemi igienico-sanitari, il Questore riferisce di aver disposto la consegna del predetto materiale presso il Corpo di Guardia della Questura. Il SAP ha chiesto, per meglio informare tutti i colleghi, di diffondere tale disponibilità con apposita circolare interna che il Questore si è reso disponibile a diffondere nel più breve tempo possibile.

 

- 2. Dirigente UPGSP: il SAP ha chiesto l’assegnazione di un nuovo dirigente presso l’Ufficio Prevenzione Generale. Il Questore, è intenzionato a risolvere il problema ed ha annunciato, nel frattempo, che nei prossimi giorni provvederà ad affidare l’incarico ad un funzionario in forza in attesa di conoscere e verificare se da parte del Ministero c’è l’intenzione di sanare questa carenza del ruolo direttivo.

 

- 3. Sganciamento delle vigilanze di Questura, Prefettura e Ufficio Personale dall’UPGSP: il SAP ha espresso al Questore la convinzione che per alleggerire le incombenze dell’U.P.G.S.P. è arrivato il momento di valutare seriamente lo sganciamento delle vigilanze e di restituirle sotto la gestione dell’Ufficio di Gabinetto. Inoltre, il Questore ci ha riferito che, pur riscontrando enormi ostacoli, proverà a ridurre il servizio di vigilanza al Palazzo del Governo nella sola fascia 8.00/20.00.

 

- 4. Centralino Prefettura/Questura: il Questore si è detto favorevole sulla ipotesi di trasferimento del centralino nel locale adiacente la sala operativa della Questura riprendendo il già noto progetto auspicato dal SAP di restituire la piena disponibilità del personale di Polizia impiegato in tale servizio. Inoltre, vista la recente evoluzione del 112 NUE, la disponibilità del personale del centralino nei pressi del COT potrebbe non poco migliorare le condizioni del servizio anche dell’unico operatore al 113.

 

- 5. Straordinario programmato: il SAP ha accolto positivamente la recente rimodulazione (Informazione preventiva 4° trimestre 2014) della distribuzione delle ore di straordinario programmato in favore dei servizi operativi e nel contempo il Questore si è detto disponibile a valutare la proposta di inserire nell’ambito dell’U.P.G.S.P. di un progetto specifico per il personale da impiegare al COT.

 

- 6. Nuova sede della Questura (ex Gruppo) e del Commissariato di Urbino: il Questore è intenzionato a risolvere, nel più breve tempo possibile, le due questioni in sospeso e, per quanto riguarda l’ipotesi del trasferimento della sede di via Giusti nell’edificio di via Manzoni, ex sede INPDAP, si è espresso favorevolmente sia perché risulta l’unica soluzione al momento possibile, tenuto conto dei rigidi limiti imposti dai provvedimenti ministeriali di spending review, sia perché determinato a restituire dignità a tutto il personale che attualmente è costretto a lavorare in locali ormai fatiscenti.

 

Il SAP prende atto dell’atteggiamento positivo espresso dall’amministrazione, auspicando che, per il futuro, lo stesso comportamento venga tenuto per risolvere altre problematiche inerenti il rapporto di lavoro.

 

 

 Il Segretario Provinciale

  Giorgio Concadoro                                   

 

 

 

 

Pesaro, 18 febbraio 2014

 

 

AL SIGNOR QUESTORE DI PESARO E URBINO                   S E D E


e, p.c.


ALLA SEGRETERIA REGIONALE SAP                           A N C O N A

 

 

OGGETTO: art. 12 A.N.Q. – impiego di personale con particolari

                    requisiti ‐

 

 

       Come è noto, l’art. 12 dell’A.N.Q. prevede che il personale che abbia compiuto 50 anni di età, ovvero un’anzianità di servizio di almeno 30 anni, impiegato nei servizi esterni, può chiedere di essere esonerato dai turni serali e notturni (fascia oraria 19/07).


     Inoltre, la stessa norma al co. 2 prevede che i titolari degli uffici provvedono, con cadenza trimestrale, all’esame delle istanze secondo criteri di priorità concordati con le segreterie provinciali delle OO.SS.‐



     La facoltà di inoltrare istanza va riconosciuta sia al personale che presta ordinariamente servizio esterno sia al personale che presta tale servizio occasionalmente (circ. 557/RS/01/113.12/00198 del 6 luglio 2011).



   Se quanto sopra è a Sua conoscenza, ci domandiamo per quale motivo diverse istanze devono essere ancora valutate. Ci riferiamo, in particolare, a quelle presentate dai colleghi del Commissariato di Urbino che ne hanno usufruito applicando criteri di rotazione e che ancora
aspettano il periodo loro assegnato per l’anno in corso.

 


   Siamo a conoscenza di un caso in cui l’Ufficio competente a trattare tali pratiche ha preteso da un collega che ripresentasse di nuovo istanza per il 2014 pur non avendo ricevuto alcuna risposta di accoglimento o rigetto per il 2013.



Come vede Signor Questore i tempi di attesa vanno ben oltre il trimestre previsto dalla normativa e i motivi di ciò deve chiarirceli Lei, possibilmente con una tempistica compatibile con la pazienza umana.

 


Si resta in attesa di un cortese riscontro.

 


Il Segretario Provinciale
Francesco PIANCATELLI

 

 

EMERGENZA NEVE: BRAVI RAGAZZI


   A pochi giorni dal termine dell’emergenza neve ci sentiamo di ringraziare pubblicamente tutti i colleghi delle Volanti, della Questura dei Commissariati e della Polizia Stradale, che hanno attenuato, in tutti i modi, i problemi creati dalla neve e dal ghiaccio a tutta la cittadinanza, sfidando il freddo eccezionale e le difficoltà per recarsi al lavoro.


   Il blocco dell’autostrada A14, il fermo dei TIR nelle aree di sosta, hanno messo a dura prova tutti, ma sono serviti a dimostrare che la macchina sicurezza, con tutti i suoi problemi e difetti, ha funzionato efficacemente.


   Insomma, nel momento di maggiore necessità i poliziotti hanno risposto senza indugio, con spirito di sacrificio. Questo particolare dovrebbe essere ricordato, più di tutti, da un’Amministrazione che troppo spesso si rivela disattenta alle necessità del personale e, invece, non manca di essere troppo attenta a certi formalismi che in tali occasioni sono decisamente fuori luogo (ci riferiamo ai richiami per l’utilizzo di berretti di lana e altro che naturalmente l’Amministrazione non fornisce).


   In merito ai servizi della Polizia Stradale, abbiamo appreso che il Compartimento ha immediatamente chiesto ai Questori la corresponsione dell’indennità di O.P., mentre il TEP è stato interessato per l’assegnazione di un monte ore straordinari specifico di 3.000 ore per tutta la Regione Marche.


 

Pesaro, 21 febbraio 2012

 

La Segreteria Provinciale SAP

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.