Commissariato P.S. Fermo

 

 

OGGETTO: Remotizzazione Distaccamento Polizia Stradale di Fermo.-

 

 

AL QUESTORE                                                                                                    S E D E

AL DIRIGENTE COMPARTIMENTO POLIZIA STRADALE                                   A N C O N A

AL DIRIGENTE LA SEZIONE POLIZIA STRADALE                                            ASCOLI PICENO

ALLA SEGRETERIA REGIONALE SAP                                                             A N C O N A

 

In via informale questa Segreteria Provinciale ha appreso che sarebbe in via di definizione la realizzazione di un progetto che prevedrebbe l’imminente chiusura del Corpo di Guardia della Sezione Polstrada di Fermo, in considerazione della remotizzazione della stessa.

 

Questo progetto, da quanto appreso, prevedrebbe inoltre il trasferimento delle competenze di vigilanza di quella struttura a carico dell’operatore in servizio presso il Corpo di Guardia dell’adiacente Commissariato, attraverso un sistema di video sorveglianza remota.

 

Nell’ipotesi che tale informazione sia da considerarsi veritiera, questa Segreteria Provinciale non può che esprimere, con la presente, la propria contrarietà in merito al progetto.

 

Non nutriamo certamente dubbio alcuno che il Sig. Dirigente della Sezione Polstrada di Ascoli Piceno abbia, con la doverosa attenzione che una decisione così delicata richiede, valutato lo stretto rispetto alle vigenti Leggi e regolamenti che disciplinano la vigilanza delle caserme e strutture che ospitano armerie e/o armamento di reparto, né che siano state richiesti gli opportuni pareri al Superiore Ministero.

 

Ciò che però ci appare altrettanto certo, e condivisibile dalle SS.LL., è che:

 

1)   l’operatore al Corpo di Guardia del Commissariato di Fermo non possa, in alcun caso, essere considerato anche facente funzioni di operatore di Corpo di Guardia della Polizia Stradale poiché, a tutti gli effetti, egli non ha una visibilità diretta di quella struttura né accesso, senza che acciò comporti la violazione delle proprie consegne e l’abbandono del posto di servizio;

 

2)  non sia pensabile ritenere che l’operatore al Corpo di Guardia del Commissariato di Fermo, già peraltro impegnato a vigilare la propria struttura nonché a ricevere il pubblico ed i soggetti sottoposti all’obbligo di firma, rispondere alle chiamate sia al centralino che sulla linea di emergenza 113 ecc. ecc., possa in aggiunta, ed efficacemente, effettuare la sorveglianza dei locali ospitati dalla Polizia Stradale di Fermo ciò a detrimento della sicurezza di entrambi gli obiettivi.

 

3) la responsabilità e le conseguenze di tale soluzione non debbono comportare inique e/o inadeguate responsabilità in capo all’operatore del Corpo di Guardia del Commissariato di Fermo.-

 

Per quanto possa dunque considerarsi lodevole il fine di una migliore gestione delle risorse umane della Polstrada di Fermo, questa Segreteria per le motivazioni addotte chiede alle SS.LL. di valutare attentamente l’opportunità di proseguire nel progetto e che, ove ciò non avvenga, al Sig. Questore di Ascoli Piceno di non renderlo esecutivo sino a quando non siano, dapprima, state redatte chiare ed inequivocabili nuove consegne per l’operatore del Corpo di Guardia del Commissariato P.S. di Fermo che questa O.S. chiede di visionare previa l’adozione.-
Si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.-

 

 

Ascoli Piceno 28 novembre 2014

 

 

LA SEGRETERIA PROVINCIALE

 

COMUNICATO


Riunione S.A.P. Commissariato - Polstrada di Fermo


 

Questa mattina davanti ad un’aula gremita di colleghi, si è svolta presso la “sala riunioni” del Distaccamento Polizia Stradale  di Fermo, l’attesissima assemblea per una delle problematiche che maggiormente affligge l’intero comparto sicurezza, ovvero quello delle cause di servizio ed il riconoscimento dello status di “vittime del dovere”.


Nell’occasione hanno partecipato per la Segreteria Regionale, il Segretario Regionale SAP, Luca BARTOLINI, unitamente al Consigliere Regionale SILVESTRI Mauro mentre, per la Segreteria Provinciale di Ascoli Piceno il Segretario Massimiliano d’Eramo unitamente al Vice Segretario Alessandro PATACCONI.


Interessantissimo ed apprezzatissimo, l’intervento del collega SILVESTRI sulle Leggi che regolamentano il riconoscimento dello status di “vittime del dovere”, materia quasi sconosciuta ai presenti, con i suoi molteplici risvolti economici e benefici che sono successivi al suddetto riconoscimento.


Al termine dell’incontro molti sono stati i quesiti posti dai colleghi, per i quali sono state fornite le indicazioni del caso.


Questa Segreteria, in completa sinergia con quella Regionale, si è messa a completa  disposizione di tutti coloro che ne faranno richiesta per dubbi o chiarimenti finalizzati al riconoscimento dello status di “vittime del dovere”.

 


Ascoli Piceno 25 novembre 2013

 

 

Il Segretario Provinciale
Massimiliano d’Eramo

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.