REPERIBILITA’: RIUNIONE CON SQUADRA MOBILE E DIGOS

 

 

REPERIBILITA’:

RIUNIONE CON SQUADRA MOBILE

E

DIGOS

Occorre inviare un segnale chiaro sul depotenziamento dei reparti investigativi, ma anche dell’Anticrimine, Servizi d’Istituto e delle Volanti di Questura e Commissariati

 

La riunione sulla modifica dei criteri di ripartizione della reperibilità di Squadra Mobile e DIGOS, bloccata nei giorni scorsi dal SAP, è stata utile anche per fare il punto della situazione in merito alle scelte dell’amministrazione sugli organici.

 

Il consistente personale presente all'incontro, iscritto anche a altre associazioni, ha convenuto su un’equa ripartizione delle reperibilità fra Squadra Mobile e DIGOS, per mantenere l’operatività dei due uffici.

 

Poi si è discusso, oltre alle problematiche generali del comparto sicurezza, anche del depotenziamento dei settori investigativi, Squadra Mobile e Digos, che si innestano nella lenta diminuzione degli organici dell’Anticrimine, Servizi d’Istituto e delle Volanti di Ancona e Commissariati.

 

In merito ai primi, nonostante la recente assegnazione di due colleghi alla Mobile e uno alla Digos, c’è stata, nel corso degli anni, una lenta emorragia di personale pensionato o trasferito ad altre sedi e settori, senza che sia stata operata la sostituzione, con conseguente scadimento dell’attività istituzionale.

 

I Questori e i Dirigenti si susseguono nel tempo, applicando ricette provvisorie sull’organico, ma il risultato globale di tutte queste politiche precarie di riduzione è sotto gli occhi di tutti. Ad esempio, il personale addetto alla sezione investigativa deputata al contrasto dei reati predatori è quasi dimezzato. E metà personale = metà indagini!

 

Stessa sorte hanno subito i Servizi d’Istituto o l’Anticrimine, dove è assente un Ispettore che si occupi esclusivamente di reati sui minori, oppure, ancora, le Volanti, che in Questura sono passate da 12 a 9 unità effettive per turno; mentre i Commissariati sono abbandonati al loro destino, perché, se va bene, si può contare su 18/19 elementi, insufficienti per garantire la turnazione in quinta regolare, dato che, come dimostrato dal SAP nel corso dell’ultima verifica semestrale, le sostituzioni con personale degli uffici sono ormai giornaliere.

 

Per il SAP occorre dare un segnale forte e deciso all’amministrazione, a partire dalla reperibilità, per la quale abbiamo ricevuto il mandato di valutare anche la possibilità di bloccarla e, quindi, di non permettere nessun impiego.

 

Nel contempo è stato chiesto un incontro con il Questore, per rappresentare lo stato di disagio del personale della Questura e dei Commissariati.

 

 

Ancona, 23 febbraio 2012

 

                                                          La Segreteria Provinciale SAP

 

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.