REPERIBILITA’ Sindacati in crisi d’identità?

 

 

REPERIBILITA’


Sindacati in crisi d’identità?

 

13 ottobre 2011: l’Amministrazione, dopo essersi accorta che l’accordo semestrale sulla reperibilità è scaduto dai primi di settembre, convoca i sindacati per la nuova contrattazione.
Siulp (46%), Ugl (7%), Siap (2%), Silp (2%), Uil (1%) e Consap (1%), con il 59% di rappresentatività chiedono la trattativa a tavoli separati per cercare di mettere all’angolo il SAP, che, da solo, ha il 38,4%.


Nel corso dell’incontro il cartello Siulp-altri sindacati impone il rinvio della seduta, invitando l’amministrazione “a sospendere l’istituto della reperibilità” perché non contrattata.
Il Questore risponde picche, chiarendo che è necessario continuare a impiegare i reperibili.
 

La riunione con il SAP viene rinviata, anche perché sono sorti dubbi, da parte dell’amministrazione, circa la possibilità di espletare i tavoli separati.
 

27 ottobre 2011, ore 09.00: viene convocato il SAP che, acquisito il progetto dell’Amministrazione, approva l’unica modifica, volta a aumentare le reperibilità della DIGOS da 30 a 32 mensili, lasciando inalterate le reperibilità dei Funzionari di turno, della Squadra Mobile, dei quattro Commissariati distaccati, della Squadra Cinofili e degli Artificieri.
 

Il SAP, nel corso dell’incontro, conoscendo la situazione di fatto, annuncia nel verbale una serie di incontri con i colleghi interessati alla reperibilità, per valutare l’opportunità di introdurre il regime dell’art.18, comma 1, lett. e) ANQ (cioè la possibilità di espletare la reperibilità il giorno prima e dopo il riposo settimanale o il festivo), al fine di evitare l’impiego elevato e obbligatorio del personale prima, durante e dopo le domeniche e le festività.
 

Ore 09.30: nella riunione successiva entrano nuovamente in scena il Siulp e gli altri sindacati, che “segnalano una difforme applicazione della reperibilità della Squadra Mobile, quasi una sorta di trattativa privata su istituti contrattuali”. Posizione legittima dal punto di vista formale, ma dagli effetti dirompenti sotto l’aspetto pratico.
 

Poi, nella riunione sulla reperibilità, il cartello Siulp-altri sindacati e l’amministrazione decidono di proporre un quesito al Dipartimento sia per i tavoli separati, sia per conoscere se la reperibilità è o meno un istituto contrattuale pieno. Contestualmente il cartello Siulp-altri sindacati non è assolutamente disponibile a chiudere la trattativa, come fatto in precedenza dal SAP.
 

Ormai il danno è fatto! Probabilmente vengono impartite disposizioni perentorie, tanto che il Dirigente della Squadra Mobile comunica al personale che domenica 30 dovranno lavorare 6 colleghi!
 

Inoltre, tale sistema applicato da domenica 30 a martedì 1° novembre determina l’impiego, per 3 giorni consecutivi (2 festivi e 1 ponte), di 6 colleghi al giorno, per un totale di 18 uomini!
Immediata è stata la presa di posizione del SAP presso l’Ufficio di Gabinetto: se per i colleghi della Mobile si deve applicare il regime meno favorevole, allora lo stesso regime deve essere applicato a tutti, con 3 Funzionari di turno e 3 colleghi in ogni Commissariato al giorno, per i 3 giorni indicati.
 

Adesso attendiamo gli sviluppi, per capire se l’Amministrazione si appiattirà sulla posizione burocratico-natarile del cartello SIULP-altri sindacati, danneggiando decine di colleghi, costretti a lavorare il 30, il 31 e l’1, oppure sceglierà la strada più opportuna, come richiesto dal SAP.
 

Resta il disgusto per un’attività sindacale che, allo scopo di raggiungere a tutti i costi un obiettivo legittimo e condivisibile, indica solo la Squadra Mobile in merito all’applicazione difforme della reperibilità (quando la stessa applicazione difforme si riscontrerebbe in quasi tutti gli altri Uffici interessati), penalizza i colleghi reperibili e ritarda la fruizione delle ulteriori reperibilità che il SAP ha contrattato per la DIGOS.

 

A questo punto sorge spontanea la domanda: qualche sindacato soffre di crisi d’identità?

 

Ancona, 28 ottobre 2011


                   La Segreteria Provinciale S.A.P.

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.