Area Comunicati - Ancona

 

Oggetto: Controlli ai Call Center

– Impiego del personale con turni si servizio diversi da quelli

dei servizi.

AL SIGNOR QUESTORE                                                             SEDE

 

 

^^^^^^

Con l’ordinanza di servizio nr. 777 del 23 ottobre 2010, la S.V. ha disposto l’impiego del personale della DIGOS, dell’Ufficio di Gabinetto, in regime di O.P., nelle giornate del 25, 26 e 27 ottobre 2010, per il controllo dei call center, con orario 19/24 il 25, 14/20 il 26 e 19/24 il 27 ottobre 2010.

 

Il personale dell’Ufficio Immigrazione, citato nel dispositivo, osserverà nelle giornate del 25 e del 27 servizio 14/20, per cui non se ne comprende l’utilità ai fini del servizio, che termina alle ore 24.

 

Né l’Ufficio di Gabinetto, stando all’ordine di servizio nr. ,,,, relativo alla giornata odierna, ha predisposto l’aliquota per il controllo delle persone fermate.

 

Si ritiene che alle ore 20.00 di lunedì, qualora non siano stati fermati stranieri, il personale dell’Ufficio Immigrazione possa, terminato il turno di servizio, essere messo in libertà, altrimenti si autorizzerebbe in anticipo lo straordinario emergente per presunte attività operative.

 

Per quanto esposto, una delegazione sindacale, permarrà nei corridoi della Questura alle ore 20.00 per verificare che il personale, in assenza di esigenze di servizio connesse alla citata attività, smonti regolarmente senza espletare attivita di straordinario emergente.

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

OGGETTO Verifiche semestrali – Richiesta di convocazione.

AL SIGNOR DIRIGENTE L’UFFICIO POLIZIA DI FRONTIERA               S E D E

 

^^^^^^

Si è constatato che la S.V. non ha convocato le ultime verifiche semestrali degli istituti dell’A.N.Q., come previsto dalla normativa vigente.

 

Ciò premesso, si prega di calendarizzare i predetti incontri.

 

Cordiali saluti.

 

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

COMMISSARIATO P.S. E DISTACCAMENTO POLSTRADA JESI

Il SAP incontra il Questore: partono i lavori,consegna nel 2014

 

Da anni il Sindacato Autonomo di Polizia è in prima linea per denunciare la fatiscenza dei locali del Commissariato P.S. e del Distaccamento della Polizia Stradale di Jesi.

 

Dopo continui solleciti, ieri sera, nell’ambito di uno specifico incontro, il Questore di Ancona ha comunicato al sindacato di aver seguito personalmente l’iter della pratica, incontrando sia i responsabili delle Opere Pubbliche, sia il Sindaco di Jesi Fabiano Belcecchi.

 

Entro fine mese si terrà la riunione volta a dare il via all’emissione del bando di gara per l’individuazione della ditta costruttrice, successivamente partiranno i lavori, per un valore di svariati milioni di euro, che dureranno circa due anni.

 

Il Comune di Jesi si è impegnato a realizzare, entro qualche mese, le necessarie opere di urbanizzazione dell’area, già individuata nel quartiere Santa Maria, per un valore di oltre centomila euro.

 

Il Segretario Provinciale del SAP, Filippo Moschella, dichiara di essere soddisfatto dell’esito dell’azione sindacale, che ha portato il Questore De Felice a prendere coscienza del problema, per dare nuovo impulso all’attività di prevenzione e di contrasto dei reati operata dalla Polizia di Stato in tutto il comprensorio jesino.

 

Inoltre, la nuova struttura servirà ad erogare servizi con maggiore efficacia ed efficienza, quindi costituirà un valido riferimento istituzionale per tutta la cittadinanza e gli stranieri.

 

Ancona, 05 ottobre 2010

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

POLSTRADA

Il SAP chiede ed ottiene lo straordinario programmato “libero”

per i pattuglianti della Sezione e Distaccamenti

 

 

Sabato 2 ottobre una delegazione del SAP ha rappresentato al Dirigente della Sezione Polstrada la necessità di nuove regole per l’espletamento dello straordinario programmato.

 

In dettaglio, è stato chiesto di far espletare l’istituto con i limiti generali imposti dall’A.N.Q. (2 volte alla settimana in turni di 3 ore, per un totale massimo di 24 ore mensili), con l’adesione presentata settimanalmente dagli interessati, entro il mercoledì precedente la programmazione; adesione che può contenere anche il settore preferito per l’espletamento dell’orario aggiuntivo, fatte salve le esigenze di servizio.

 

L’amministrazione ha accolto la richiesta del SAP.

 

Questi sono fatti!!!

 

Ancona, 04 ottobre 2010

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

PRIME RICHIESTE DEL SAP AL NUOVO QUESTORE:

NUOVA STRUTTURA DELLA POLIZIA A JESI

PER COMMISSARIATO E DISTACCAMENTO POLSTRADA

La scorsa settimana il SAP ha incontrato il Questore, dopo il gradito incontro di presentazione avvenuto alla fine di luglio.

 

Siamo entrati subito nel merito delle problematiche, come nostro stile, segnalando una delle priorità del SAP: la gravità logistica del Commissariato P.S. e del Distaccamento Polstrada di Jesi.

 

Il Questore si è mostrato molto sensibile al problema, annunciando che contatterà al più presto il Sindaco Belcecchi e il Provveditorato alle Opere Pubbliche per attualizzare lo stato della pratica.

 

Oltre le parole, i fatti del SAP!

 

 

Ancona, 06 settembre 2010                La Segreteria Provinciale SAP

 

OGGETTO: Mancata applicazione Accordo decentrato.

AL SIGNOR DIRIGENTE IL COMPARTIMENTO POLFER            ANCONA

^^^

Il 19 luglio 2010 è stato firmato l’Accordo decentrato fra l’Amministrazione e le OO.SS. per tutto il personale del Compartimento Polfer e dei Posti Polfer di Falconara e Fabriano, che, all’art.13, prevede l’istituto dello straordinario programmato.

 

In particolare, al comma 4, per i “turnisti” del Settore Operativo e dei Posti Polfer, prevede che lo straordinario programmato possa essere espletato anche con orario 0/2, senza soluzione di continuità con il turno di servizio serale 19/24; mentre al comma 5, per i colleghi addetti ai turni non continuativi, è previsto l’intervallo di almeno 30 minuti, così come sancito  dall’art.16 comma 3 lettera b dell’Accordo Nazionale Quadro.

 

Invece, con la programmazione settimanale odierna, relativa alla settimana dal 06-09-2010 al 13-09-2010, nonostante il personale abbia chiesto formalmente l’applicazione di dette innovazioni, l’ufficio servizi compartimentale, in ottemperanza a disposizioni verbali, si è rifiutato di attuarle, benché sia stata emanata la comunicazione preventiva del 22 luglio 2010.

 

Per quanto esposto, si prega di ottemperare a quanto concordato in sede di Accordo decentrato, tramite gli ordini di servizio giornalieri o la modifica della citata programmazione settimanale, permettendo lo straordinario con turno 0/2 e l’intervallo di 30 minuti se richiesto dai singoli dipendenti interessati.

 

In attesa di un cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

SEZIONE POLSTRADA: IL SAP INTERVIENE PER

BUONI PASTO E STRAORDINARIO EMERGENTE NEGATI

Nei giorni scorsi la Sezione Polstrada ha iniziato a negare i buoni pasto a coloro che, autorizzati, si trattengono in ufficio dopo l’orario di servizio in straordinario nell’arco del pranzo.

 

Non solo, qualche buontempone ha fatto circolare la notizia che non è possibile svolgere lo straordinario emergente prima dell’orario di servizio, senza, ovviamente, citare norme o regolamenti, perché inesistenti.

 

Il SAP ha presentato una formale protesta, accolta immediatamente dall’Amministrazione, quindi, sin da oggi, tutti i Colleghi che si dovessero trattenere in straordinario  possono fruire del buono mensa. Inoltre, previa autorizzazione del Funzionario preposto, i Colleghi potranno espletare lo straordinario prima del turno di servizio.

 

Questi sono fatti ! Questo è il SAP!

Ancona, 12 agosto 2010

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

Oggetto: Ufficio Immigrazione – Impiego anomalo del personale.

 

 

 

AL SIGNOR QUESTORE                                                       ANCONA

 

e, p.c. ALLA SEGRETERIA GENERALE SAP                                      ROMA

 

 

 

^^^^^

Negli anni 2008 e 2009 il SAP ha segnalato l’impiego anomalo del personale dell’Ufficio Immigrazione, distolto dal proprio incarico in contrasto con la Circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza nr.555I/C3c2/191 del 12 gennaio 2001, riguardante la riorganizzazione degli Uffici stranieri.

 

Nonostante le rassicurazioni scritte della S.V., attualmente il personale dell’Immigrazione è distolto per l’espletamento di diversi servizi, in contrasto anche con le disposizioni impartite dalla Direzione Centrale dell’Immigrazione del Dipartimento della P.S., tramite la nota nr.400/C/2009/5.5.10.3/P/892/II DIV. del 13 febbraio 2009.

 

Per quanto esposto, si prega la S.V. di valutare la possibilità di uniformarsi immediatamente alle disposizioni ministeriali, anche al fine di evitare inutili contenziosi.

 

In attesa di un cortese e urgente riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

Stragi sabato sera: firmato l’accordo iniquo

Il SAP si astiene per rispetto di tutti i colleghi

 

Il 29 luglio 2010 sarà ricordato come il giorno in cui è stato firmato il misero accordo fra un’amministrazione miope e ingessata, che parla all’infinito senza fare fatti concreti per alleviare realmente le fatiche dei colleghi, e i sindacati SIULP, SIAP, UGL e CONSAP.

Questi gli eventi. Nelle scorse settimane l’amministrazione firma l’accordo decentrato, secondo cui ogni reparto deve effettuare solo due sere e due notti a settimana, tranne Ancona che ne fa una sola per carenza di pattuglianti; poi si accorge di aver fatto male i conti e, per le c.d. stragi del sabato sera, chiede di modificare il patto perché necessitano due pattuglie.

Il Dirigente convoca la riunione del 29 luglio, mentre nei corridoi circolano imbonitori che elargiscono garanzie, per tirare dal cilindro la pattuglia mancante: sarà espletata da “tutto il personale della Sezione … e degli UU.OO.DD.” (lettere c e d dell’accordo), cioè anche dai colleghi in servizio negli uffici della Sezione (compresi quelli del COC) e dei Distaccamenti, affrettandosi a giurare (sempre a voce … senza firmare nulla) che ha già in tasca i volontari, quindi le notti non aumenteranno assolutamente per qualsiasi pattugliante di Ancona e provincia.

 

I sindacati cosa rispondono? Al posto rifiutare temporaneamente l’accordo per spingere l’amministrazione ad aumentare i pattuglianti di Ancona, ottenendo l’ottava pattuglia settimanale utile per i servizi specifici, coprono le mancanze della dirigenza firmando il patto, senza nemmeno limitarlo ai volontari citati dallo stesso Dirigente, senza imporre “paletti” come l’esclusione degli addetti al COC (che già fanno le loro notti), oppure la rotazione fra tutti, oppure l’esclusione dei comandanti di Distaccamento, che già fanno le loro ispezioni e sono continuamente oberati da incombenze.

Visto l’accordo, siamo certi che nessuno ha pensato per un attimo ai colleghi di Fabriano, Jesi e Senigallia che, quasi ogni giorno, da anni, proprio per la carenza di pattuglianti della Sezione, sono costretti a farsi anche 250 Km a folle velocità sotto al sole e all’acqua perché devono intervenire nel capoluogo, lasciando impresidiati i comprensori di competenza, con sperpero di benzina e usura dei pochi veicoli a disposizione, scadimento del controllo della viabilità e, soprattutto, rischio della vita!

 

Il SAP vuole che le “stragi del sabato sera” siano espletate da due pattuglie, per la sicurezza dei colleghi, ma ricorda anche che i pattuglianti lavorano tutta la settimana, per tutto l’anno!

 

Questo è il rispetto del SAP!

 

Ancona, 2 agosto 2010                                                            Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

SCORTE POLFER PER SERVIZI ANTIEVASIONE

L’amministrazione esprime al SAP tutta la sua insensibilità.

 

 

A seguito della richiesta presentata dal SAP nei giorni scorsi, per la modifica delle modalità di espletamento delle scorte antievasione, si è svolto un incontro fra il sindacato (Quarta, Moschella, Bartolini) e il Dirigente del Compartimento.

 

Quest’ultimo ha dichiarato che, a suo parere, non vi sono problematiche relative al servizio antievasione, aggiungendo che ritiene inopportuno l’impiego di tre unità per ogni scorta, perché il poliziotto… deve convivere con il rischio!!!

 

Il SAP ha ribadito l’elevato stato di disagio dei colleghi, anche in relazione al controllo a terra dei viaggiatori in stazioni prive di Posti Polfer. Al riguardo è stato chiesta la revisione della relativa circolare, per specificare con maggiore precisione le attività da espletare, soprattutto nel caso in cui si chieda l’intervento di altre Forze dell’Ordine.

 

Il SAP auspica, infine, che l’amministrazione riveda la propria posizione di inspiegabile chiusura, a tutela di tutti i colleghi, sperando che non succedano mai fatti gravi. In tal caso si sa fin da oggi a chi dovrà essere addebitata la responsabilità.

 

 

Ancona, 09 luglio 2010

 

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

OGGETTO: Accredito competenze accessorie personale Polizia di Stato.

- Segnalazione.

AL SIGNOR DIRIGENTE IL XIV REPARTO MOBILE                                    SENIGALLIA

AL SIG. DIRETTORE DI RAGIONERIA  U.T.G. - SETTORE III PREFETTURA  di                                                                      ANCONA

^^^^

In ordine all’accredito delle competenze accessorie al personale della Polizia di Stato in servizio presso il XIV Reparto Mobile di Senigallia, si segnala che il 21 maggio 2010 sono state pagate, con assegno bancario, le competenze relative al mese di marzo 2010.

Il personale che ha optato per ricevere dette competenze sul conto corrente bancario ha ricevuto l’accredito in data 26 maggio 2010, se trattasi di c/c della BNL,  il 27 maggio 2010 se il c/c è acceso presso altro istituto bancario.

Tale situazione è intollerabile, poiché crea un’ingiusta sperequazione ai danni dei dipendenti, quindi si chiede alle SS.VV. di intervenire per eliminare la citata problematica, evitando l’instaurarsi di lungi contenziosi.

In attesa di un cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

 

LA SEGRETERIA PROVINCIALE SAP

 

XIV REPARTO MOBILE

Martedì 30 marzo si è svolto un incontro tra il SAP (Moschella, Paoletti, Leonardi e Santini) ed il personale del Reparto, intervenuto numeroso nell’ aula magna.

Ogni collega partecipante ha rivolto domande al sindacato, che ha ascoltato e discusso sulle possibili rivendicazioni da presentare all’amministrazione.

Il Segretario Provinciale Filippo Moschella ha illustrato le politiche sindacali attuali, nello specifico, la situazione del contratto di lavoro,  chiarendo i concetti relativi alla specificità, legge fortemente voluta solo dal SAP e appena approvata dal Parlamento. Infine è stato trattato il tema del riordino delle carriere.

Successivamente si è passati a discutere delle problematiche legate alle trattative per la stipula della contrattazione decentrata, come di seguito:

1 – programmazione del riposo settimanale: si è deciso di sottoporre ai colleghi uno schema con tre distinte possibilità (riposo domenicale, riposo a scalare su due giornate, riposo a scalare come l’attuale) che poi sarà portato sul tavolo delle trattative.

2 – Aggiornamento professionale: si è deciso scindere in concetto di aggiornamento professionale da quello di addestramento, dedicando almeno una giornata a settimana per l’addestramento di settore (O.P.). Il personale ha evidenziato la necessità che tutti i colleghi partecipino a tali attività, al fine di evitare incomprensioni e/o scollamenti  pericolosi durante l’attività lavorativa.

3 – Pronto impiego per il Nucleo: dall’assemblea non è emerso parere favorevole all’attuazione di tale servizio.

 

Per ragioni di tempo non si sono trattati altri punti importanti (benessere del personale ecc.), che verranno discussi  a breve, nel corso di ulteriori assemblee.

 

 

Ancona, 31marzo 2010                                              La Segreteria Provinciale SAP

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.