Comunicati

 

 

 

P O L F E R

 

LE TROPPE ZONE D’OMBRA CHE L’AMMINISTRAZIONE DEVE ELIMINARE

 

Per il Sap alla Polfer di Ancona vi sono troppe zone d’ombra che, sicuramente, cozzano contro il sereno e pacifico svolgimento dell’attività istituzionale. Questo è il messaggio che la delegazione sindacale (Quarta, Baiocco, Farotti, Moschella) ha trasmesso al Dirigente, nel corso di un incontro tenutosi la scorsa settimana.

 

In merito alle scorte a lunga percorrenza, nonostante non sia stata ancora firmata la convenzione nazionale con le FFS, sono sorte delle incongruenze incomprensibili: i treni da e per Bari devono essere scortati in esclusiva dal relativo Compartimento, quelli da e per Bologna possono essere scortati anche da Ancona!

 

Chiederemo copia del diniego ministeriale per i treni diretti a sud e faremo uno specifico intervento presso il Dipartimento.

 

Il Dirigente, invece, secondo il Sap potrebbe attuare la programmazione mensile delle scorte in atto, in luogo di quella settimanale, per permettere agli uffici una migliore programmazione dei servizi e la concessione di permessi e congedi. Al riguardo il Dott. Cassiano si è riservato ogni decisione.

 

Un capitolo a parte è stato dedicato all’Ufficio Servizi Compartimentale che, attuando, di fatto, una sterile e fredda programmazione, potrebbe benissimo essere sostituito da un solo computer… e i colleghi impiegati più proficuamente nei turni in quinta!

Il concetto è semplice: se non ci si immedesima nelle necessità del personale, per contemperarle con quelle dell’amministrazione, è inutile qualsiasi attività di programmazione.

 

Sulla problematica, rafforzata anche dalla segnalazione di specifiche sperequazioni avvenute nel corso del periodo natalizio e successivamente, che, per quanto risaputo, non hanno originato alcun procedimento disciplinare (a differenza di altri casi…), verranno effettuate le verifiche del caso dal Dirigente, che ha precisato di non avere ricevuto segnalazioni sull’argomento.

 

Vista la presa di posizione dell’amministrazione, il SAP consiglia a tutti i colleghi di relazionare qualora venga richiesto di stracciare le richieste di benefici non accolte, oppure se dovessero notare discrasie o sperequazioni nei servizi.

 

Solo così, forse, qualcuno si sveglierà e valuterà se siano necessari rinnovamenti!

 

Da ultimo, è stato segnalato il mancato pagamento delle missioni espletate nell’ultimo quinquennio dal personale del Posto Polfer di Falconara, dato che la Prefettura ha liquidato solo gli ultimi due anni. Sull’argomento il SAP presenterà una richiesta formale all’amministrazione.

 

Il SAP, il sindacato differente.

 

Ancona, 13 giugno 2012

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ancona, 11 giugno 2012

 

 

Oggetto: Autovetture allestite per servizi di Polizia Stradale in uso agli Stabilimenti

                 P.S. di Senigallia.

 

 

 

AL MINISTERO DELL'INTERNO                                                ROMA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBBLICA SICUREZZA

UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

(Tramite Segreteria Generale SAP)

 

 

 

^^^^^^

           Presso gli Stabilimenti della Polizia di Stato di Senigallia sono state assegnate una BMW 320 e una Subaru Forester con i colori d'istituto e allestite per i servizi di Polizia Stradale, le quali avrebbero percorso un numero irrisorio di chilometri in relazione al tempo di utilizzo.

 

Per quanto esposto, si prega di valutare la possibilità di assegnare dette autovetture alla Polizia Stradale di Ancona, significando che nei giorni scorsi, dopo l'intervento di questa Segreteria Provinciale SAP, è partita la procedura per la collocazione in fuori uso di due Fiat Marea del Distaccamento Polstrada di Senigallia.

 

In attesa di un sollecito riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

Ancona, 24 maggio 2012

 

 

Oggetto: Autovetture Fiat Marea assegnate al Distaccamento Polstrada 

    Senigallia. - Fuori uso.


AL SIGNOR QUESTORE                                                       ANCONA

AL SIGNOR DIRIGENTE LA SEZIONE POLIZIA STRADALE DI    ANCONA


^^^^

        Ieri, nel corso della riunione della Commissione paritetica “Automezzi”, il rappresentante del SAP ha segnalato, a titolo esemplificativo, l’inefficienza delle due Fiat Marea, con i colori d’istituto, in uso al Distaccamento Polizia Stradale di Senigallia.


L’Amministrazione, in merito, ha risposto che “le autovetture non sono sprovviste di copertura assicurativa e quindi non oggetto di fuori uso, ma visto lo stato vetusto non vengono utilizzate per servizi operativi ma semplicemente per servizi ordinari”.


Per quanto esposto, considerato:


- che i veicoli dell’amministrazione, o sono giudicati idonei alla circolazione stradale da un Collaudatore della Polizia di Stato e utilizzati per tutti i servizi di polizia, oppure viene aperta la procedura per la collocazione in fuori uso;


- che non risulta, a questo sindacato, l’esistenza di circolari ministeriali che stabiliscano differenze d’impiego dei veicoli di polizia fra servizi operativi e servizi ordinari;


- che, per quanto segnalato a questo sindacato, le due autovetture sarebbero continuamente utilizzate per servizi operativi di pattugliamento;


- che sarebbero state presentate una o più formali relazioni di servizio, le quali evidenzierebbero forti rumori provenienti dal sottoscocca, l’inefficienza del circuito dell’aria condizionata e l’enorme consumo di olio motore delle due auto in questione;


- che lo stato vetusto dei due veicoli, attestato dalla stessa amministrazione, potrebbe mettere in serio pericolo l’incolumità dei dipendenti, se chiamati a intervenire in situazioni d’emergenza durante il servizio di pattugliamento o trasferimento;


si prega codesta amministrazione di mettere in fuori uso i due veicoli indicati in epigrafe, se non conveniente economicamente la riparazione e la certificazione obbligatoria da parte di un Collaudatore della Polizia di Stato.


Il Sig. Questore viene informato come responsabile dell’Ufficio Motorizzazione che ha in carico i due veicoli, il Sig. Dirigente della Sezione Polstrada anche come responsabile dell’impiego del personale, per eventuali responsabilità di qualsiasi natura.


In attesa di un sollecito riscontro, si porgono distinti saluti.


Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

POLMARE

 

Il SAP incontra il Dirigente dell’VIII Zona.

Negativa la risposta sull’ormeggio del Croazia Jet.

A giorni partiranno i lavori di ristrutturazione della sede, subito dopo il trasloco. Nessuna aggregazione estiva fuori sede.

 

 

Nei giorni scorsi il SAP ha incontrato il Dirigente dell’VIII Zona della Polizia di Frontiera, per fare il punto della situazione su alcune problematiche.

 

La questione dell’ormeggio del Croazia Jet non è stata risolta. Con una nota del 4 maggio l’amministrazione ha comunicato al SAP l’esiguità delle banchine nella zona riservata ai natanti provenienti da paesi extra Schengen.

Adesso il SAP sta studiando le prossime iniziative, su una tematica che mette a rischio i colleghi, costretti a lavorare isolati.

 

A giorni, invece, sarà eseguito il trasloco nella sede provvisoria, dopo i necessari adeguamenti. Il Dirigente ci ha comunicato che le operazioni dovrebbero concludersi fra fine maggio e giugno.

Il SAP ha ricordato la necessità di dotare le Squadre di Frontiera di due locali, attigui agli attuali uffici dove si esegue il controllo e il fotosegnalamento degli stranieri.

 

In merito alle aggregazioni estive, il SAP ha auspicato che non succeda come l’anno scorso, quando diversi colleghi sono stati aggregati a Pisa. Al riguardo il Dirigente ha precisato che, attualmente, non è prevista alcuna aggregazione fuori sede del personale di Ancona.

 

A breve sono attese novità anche per il Varco Colonne dell’Aeroporto “R. Sanzio” di Falconara.

 

Ancona, 10 maggio 2012

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

 

P O L F E R

Il SAP chiede incontro per rappresentare il grave stato di disagio dei colleghi

 

 

Il SAP rappresenterà al Dirigente le problematiche emerse nei giorni scorsi nell’ambito della riunione sindacale cui hanno partecipato parecchi colleghi, anche non iscritti.

 

E’ indubbio lo stato di malessere del personale, che l’amministrazione deve tenere in considerazione nel corso della propria attività organizzativa.

 

Malessere, intollerabile, causato anche dal doppio regime di fatto instaurato alla Polfer, tale per cui alcuni possono permettersi tutto, mentre altri devono “contrattare” i loro diritti, come le ferie, i permessi ecc.

 

Per il SAP è giunta l’ora che qualcuno si svegli e faccia il proprio dovere, fino in fondo!

 

Terremo informati tutti i colleghi sugli sviluppi della situazione (chi vuole, può attivare l’utile servizio informativo via sms, inviando il proprio numero telefonico e nome all’utenza 392 6671535).

 

Il SAP, come tutti hanno potuto constatare in passato, ha fatto e farà la propria parte per cercare di far lavorare serenamente i colleghi, a differenza di altri che chiedono fiducia senza, prima, dimostrare nulla.

 

Il SAP, il sindacato differente!

 

Ancona, 10 maggio 2012

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

Ancona, 06 maggio 2012


Oggetto: Programmazione turni di reperibilità – Art. 18 A.N.Q.

                  Stabilimenti e Centro Raccolta Armi della Polizia di Stato.

 


AL MINISTERO DELL’INTERNO                                                         ROMA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

(Tramite la Segreteria Generale SAP)



^^^^


      Con la richiesta datata 12 aprile 2012, questa Segreteria Provinciale SAP ha segnalato l’illegittimità della nota Prot. 7.2/762 datata 29.03.2012, con cui la Direzione degli Stabilimenti e Centro Raccolta Armi della Polizia di Stato di Senigallia ha deciso, autonomamente e senza alcuna intesa con le OO.SS., di erogare le giornate di reperibilità pattizie “nei soli casi in cui il personale sarà chiamato qualora si verificassero eccezionali, imprevedibili e non altrimenti risolvibili esigenze di servizio”; in violazione dell’art. 18 dell’A.N.Q., che, al comma 1, prevede esplicitamente: “… può essere fatto obbligo al personale della Polizia di Stato di mantenere la reperibilità previo accordo semestrale con le segreterie provinciali delle organizzazioni sindacali firmatarie del presente accordo…”.


     Inoltre, è stato violato l’art. 11 degli Accordi decentrati stipulati fra detto Ufficio e le OO.SS., con cui è stato concordato che: “Qualora il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, nell’ambito della pianificazione annuale, assegni all’ufficio un numero di reperibilità, l’Amministrazione convoca senza ritardo le organizzazioni sindacali firmatarie del presente accordo o maggiormente rappresentative per la stesura di una ripartizione, costituente parte integrante degli accordi decentrati”.

 

    Gli Stabilimenti, con la nota Prot.7.2/2016/13/4/2012 del 13 aprile 2012, ha rifiutato la richiesta di convocazione del SAP.

 

       Per quanto esposto e in considerazione del pregiudizio economico creato ai danni dei dipendenti che non possono fruire di turni di reperibilità concordati, si chiede a codesto Ufficio per le Relazioni Sindacali di intervenire al fine di far stipulare il prefato accordo semestrale, relativo al primo semestre 2012.


In attesa di un sollecito riscontro, si porgono distinti saluti.

 


                            Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

POLSTRADA

 


Straordinario emergente Distaccamento Senigallia,

tutto ok!


Adesso il SAP attende fuori uso delle Fiat Marea.


Con la nota del 18 aprile abbiamo chiesto ufficialmente al Dirigente di Sezione di verificare se il taglio dello straordinario in esubero rispetto al monte ore, attuato al Distaccamento di Senigallia, fosse stato computato proporzionalmente alle ore espletate da ciascun dipendente, oppure se uno di essi avesse beneficiato dell'intero straordinario effettuato.


Nel corso dell'incontro tenutosi, il Dott. Catenaro ci ha risposto che il taglio dello straordinario di tutti i colleghi di Senigallia, dal Responsabile del Distaccamento fino all'ultimo Agente, è stato eseguito in proporzione alle ore eseguite da ognuno.


Siamo pienamente soddisfatti della riposta, anche se non sappiamo se il taglio proporzionale è stato attuato prima o dopo la nostra segnalazione, ma questo è un particolare che riguarda i rapporti fra il personale di Senigallia e chi li gestisce.


Chiusa la partita economica, il SAP ha segnalato l'inefficienza delle Fiat Marea in uso nei Distaccamenti di Senigallia e Jesi. Il Dirigente si è mostrato molto sensibile, rispondendo che quando riceverà le segnalazioni delle inefficienze provvederà a bloccare immediatamente i veicoli interessati, se non idonei al servizio di polizia, che a breve dovrebbero essere sostituiti da Fiat Freemont.


Mentre vi scriviamo pare che siano partite le prime relazioni riguardanti le inefficienze delle Fiat Marea.


Il SAP, il sindacato differente!


Ancona, 03 maggio 2012


Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

Ancona, 2 maggio 2012

 

 

 

Oggetto: Nomina Segretario Sez. SAP presso il Distaccamento Polstrada Senigallia.

 

 

AL SIGNOR DIRIGENTE IL COMPARTIMENTO POLSTRADA MARCHE    S E D E

AL SIGNOR DIRIGENTE LA SEZIONE POLSTRADA                                      S E D E

 

 

 

^^^^

        Si comunica che, a partire dalla data odierna, Eugenio Angelini, in forza al Distaccamento Polstrada di Senigallia, ricoprirà la carica di Segretario di Sezione del Sindacato Autonomo di Polizia.

 

Lo stesso potrà essere chiamato a integrare il Consiglio Provinciale SAP, in qualità di Consigliere Provinciale.

 

Distinti saluti.

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

COMMISSARIATI P.S. ACCOLTA RICHIESTA S.A.P. PARTE LA SETTIMANA CORTA

 


La settimana corta diventa una realtà anche nei Commissariati distaccati.


La solitaria lotta del SAP in sede di verifica semestrale (i verbali sono disponibili in segreteria) è finita positivamente.


Con una specifica informazione preventiva del Questore, cinque dipendenti di Fabriano e uno di Osimo hanno iniziato a espletare il nuovo orario, a seguito della loro richiesta specifica, da lunedì 2 aprile 2012.


Per le richieste dei colleghi in servizio nei Commissariati di Jesi e Senigallia sono in atto le procedure per la concessione del beneficio.


Anche se non sono state accolte tutte le richieste del personale, così come auspicato dal SAP, il risultato, per nulla scontato, è di grande valenza per la dignità dei colleghi: è stato riaffermato il principio secondo cui il personale dei Commissariati e della Questura riceve lo stesso trattamento!


Il SAP, il sindacato differente.


Ancona, 19 aprile 2012


Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella


 

 

COMMISSARIATI P.S. ACCOLTA RICHIESTA S.A.P. PARTE LA SETTIMANA CORTA

 


La settimana corta diventa una realtà anche nei Commissariati distaccati.


La solitaria lotta del SAP in sede di verifica semestrale (i verbali sono disponibili in segreteria) è finita positivamente.


Con una specifica informazione preventiva del Questore, cinque dipendenti di Fabriano e uno di Osimo hanno iniziato a espletare il nuovo orario, a seguito della loro richiesta specifica, da lunedì 2 aprile 2012.


Per le richieste dei colleghi in servizio nei Commissariati di Jesi e Senigallia sono in atto le procedure per la concessione del beneficio.


Anche se non sono state accolte tutte le richieste del personale, così come auspicato dal SAP, il risultato, per nulla scontato, è di grande valenza per la dignità dei colleghi: è stato riaffermato il principio secondo cui il personale dei Commissariati e della Questura riceve lo stesso trattamento!


Il SAP, il sindacato differente.


Ancona, 19 aprile 2012


Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche

Privacy Policy Cookie Policy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.