U.P.G.S.P. - Volanti - Cinofili - Artificeri

 

 

                                                                                                     Ancona, 22 luglio 2013

 

 


Oggetto: Impianto di climatizzazione presso Sala Operativa dell’Ufficio  

               P.G.S.P.

 


             AL SIGNOR QUESTORE                                           S E D E

 

^^^^^
          E’ stato segnalato a questa O.S. che, da oltre un mese, l’impianto di climatizzazione presso la Sala Operativa è rotto.


Considerato il tempo passato, si ritiene che i lavori di riparazione non siano stati richiesti con la c.d. “somma urgenza”.


Per quanto esposto, considerato che il COT è l’unico ufficio della Questura frequentato senza soluzione di continuità, si chiede di valutare la possibilità di richiedere i lavori di ripristino con la “somma urgenza”.


In attesa di un sollecito riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

 

Il Segretario Provinciale
Filippo Moschella

 

VOLANTI

Il SAP chiede al Questore sensibilità e tutele per i turnisti

 

Sono decenni, ormai, che il Sap si è assunto l’onere di tutelare i colleghi delle Volanti della Questura e Commissariati, categoria disagiata e ignorata in seno alla Polizia di Stato.

 

Tante sono state le battaglie, in mezzo all’indifferenza generale, che il SAP ha portato avanti, da solo, per la dignità dei turnisti. Oggi pochi ricordano quando le Volanti andavano a ritirare i giornali alle otto di mattina (con relativi rimproveri in caso di ritardo per interventi), i plichi in Prefettura e gli scarcerati alla Casa circondariale.

 

Le lotte solitarie del Sap sono continuate nel corso degli anni, fino ai giorni nostri, per contrastare l’idea che la Volante fa tutto, come accaduto per i recenti impieghi in O.P., con ordinanza questorile, oppure l’utilizzo in occasione della visita dell’On. Fini.

 

Oltre il rispetto, il Sap continua a recriminare migliori condizioni di lavoro e prospettive per tutti i turnisti delle Volanti. Ecco perché ha chiesto un incontro con il Questore, svoltosi ieri.

 

Il confronto è servito per capire che la dirigenza ha lo stesso obiettivo del Sap, cioè raggiungere un numero congruo di personale per ogni turno, in modo da permettere una maggiore vivibilità. Per questo motivo, secondo il Questore, tutti i colleghi trasferiti ad Ancona saranno assegnati alle Volanti.

L’arrivo dei giovani servirà anche a permettere l’uscita dei turnisti più anziani, sia verso altri settori, sia verso i Commissariati.

 

Il Questore, inoltre, ha precisato di voler preservare, per quanto possibile, il monte ore dello straordinario dell’Ufficio P.G.S.P., evitando i tagli effettuati nei mesi scorsi e il blocco dello straordinario programmato.

 

A breve valuteremo se le bellissime parole del Questore a favore delle Volanti si tramuteranno in fatti concreti.

 

Il Sap, il sindacato differente!

 

Ancona, 15 gennaio 2013

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

 

U. P. G. S. P.

DOPO LA RICHIESTA SAP, IL MONTE ORE STRAORDINARIO RESTERA' IMMUTATO

 

 

 

Il monte ore straordinario dell'U.P.G.S.P. del mese di dicembre rimmarrà immutato (pari a 531 ore), nonostante il monte ore globale della Questura diminuirà di circa il 12% a causa dello “sforamento” nel mese di novembre.

 

Questo è uno dei tanti risultati tangibili dell'azione sindacale del SAP, che nei giorni scorsi ha chiesto al Questore di tutelare il più possibile i turnisti delle Volanti, impegnati nei gravosi turni in quinta, a partire proprio dallo straordinario.

 

Il Sap, il sindacato differente!

 

Ancona, 06 dicembre 2012


 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

V O L A N T I


Continua lotta per le carenze di personale,

scarsa mobilità e schedine alloggiati.


Riproponiamo, per l’ennesima volta, alcune delle problematiche dei turnisti della Questura e dei Commissariati, categoria di colleghi disagiata all’interno del complesso mondo della Polizia di Stato.


La cronica carenza di personale sta incidendo profondamente sia sulla mobilità, sia sui diritti dei colleghi. Ormai ottenere trasferimento o, più semplicemente, un “salto notte” o un permesso Legge 937 è una conquista eccezionale!


Abbiamo posto il problema al Questore nel corso dell’ultima verifica semestrale, chiedendo come si fa a garantire il “turno in quinta” delle Volanti con meno di 50 agenti ad Ancona e 20 nei Commissariati, ma ancora attendiamo la risposta scritta; come attendiamo la risposta sul quesito relativo alle sostituzioni dei turnisti imposte ai colleghi dei turni non continuativi.


Un concetto deve essere chiaro: non si può imporre il turno in quinta, sempre e comunque, in Questura e nei Commissariati, senza un organico adeguato!


Ma, come sempre, piove sul bagnato. Dopo lo smembramento dell’U.P.G.A.I.P., attuato con il trasferimento d’ufficio di quattro tecnici, una disposizione del Capo di Gabinetto impone alla Sala Operativa della Questura i controlli SDI delle schedine alloggiati.


Riteniamo l’obbligo poco ortodosso, quindi abbiamo chiesto un incontro con il Questore, per chiedergli come può un solo operatore a gestire il 113, gli interventi delle pattuglie, le interrogazioni, gli allarmi e i controlli SDI di quasi 100 schedine a notte.


Su questi argomenti non cederemo di un millimetro!


Questo è il SAP!


Ancona, 28 novembre 2011


La Segreteria Provinciale SAP

 

Il Questore


Snellire l’attività di Polizia e ricompensare adeguatamente il personale in servizio. È il risultato dell’incontro avvenuto ieri tra il Sindacato Autonomo di Polizia e il Questore De Felice. Il quale ha aggiunto di aver sollecitato l’assegnazione urgente di materiale utile ai servizi operativi e alla protezione di tutti gli Agenti. All’incontro richiesto dal SAP, hanno partecipato il Segretario Regionale Luca Bartolini e quello Provinciale Filippo Moschella, che hanno rappresentato lo stato di disagio degli Operatori delle Volanti, dovuto anche “a direttive che, pur legittime sotto l’aspetto formale, sostanzialmente alterano il rapporto gerarchico e introducono lungaggini burocratiche che, si spera, non si rifletteranno negativamente sul servizio del 113”. Il Questore De Felice ha manifestato la sua vicinanza a tutti gli Operatori, dichiarando che si riserva la facoltà di adottare i correttivi utili. Inoltre, le visite fiscali saranno disposte secondo quanto previsto dalla normativa, prestando la dovuta attenzione alle diagnosi e alle prognosi dichiarate in precedenza da sanitari civili.

 

Fonte: Corriereadriatico.it

 

“Basta ingerenze sull’operato del 113”

Il Sindacato dal Questore


Un incontro urgente con il Questore che si terrà stamattina.

È quanto ha ottenuto il Sindacato Autonomo di Polizia SAP, che ha denunciato come “l’amministrazione incide pesantemente sui processi decisionali degli interventi del 113, determinando incertezze operative e lungaggini burocratiche che si rifletteranno inevitabilmente sul servizio di soccorso pubblico reso alla cittadinanza”.

Per il Segretario Provinciale, Filippo Moschella, “è l’ora di dire basta alle ingerenze di coloro che criticano a posteriori, senza essere a conoscenza dei singoli interventi; che sminuiscono il lavoro di Agenti che proteggono, giorno e notte, i cittadini, limitando i provvedimenti premiali; che colpevolizzano gli operatori feriti in servizio, inviando visite fiscali che, in alcuni casi, sono servite per diminuire i giorni di riposo medico stabiliti dal pronto soccorso”.

“Così si determina solamente l’insicurezza dei Poliziotti delle Volanti” dice il Sindacato.

 

Fonte: Corriereadriatico.it

 

VOLANTI: RISCHI SENZA RICONOSCIMENTI

 

Ieri abbiamo dovuto registrare le ferite subite da due colleghi delle Volanti, uno per una sassata al volto, l’altro per una coltellata al braccio.

 

Gli ennesimi feriti fra il personale delle Volanti di Ancona e dei Commissariati ci fanno riflettere sui rischi che, per strada, sono sempre dietro l’angolo, giorno e notte, ma c’è dell’altro.

 

Ogni collega si assume le proprie responsabilità, ma oggi si è costretti a lavorare quasi senza riconoscimenti tangibili, principalmente per l’azione del Ministero che, non inviando agenti, non permette né il ripianamento degli organici né il turn-over; secondariamente per l’azione dei vertici amministrativi locali, spesso interessati a garantire i turni di servizio, senza valutare necessità, concedere benefici previsti dalla legge o provvedimenti premiali.

 

Il SAP esprime piena solidarietà e totale vicinanza ai colleghi feriti, ma siccome le parole restano vuote se non sono supportate da fatti concreti, tuteleremo con maggiore forza ed efficacia i colleghi, in prima battuta fornendo materiale utile per l’attività, come i prontuari per le multe.

Per le Volanti dei Commissariati, chiederemo al Questore di emanare direttive in merito ai turni di servizio, poiché gli uffici distaccati sono impossibilitati a coprire tutti i quadranti.

Contemporaneamente agiremo, tramite la Segreteria Generale SAP, per l’invio di personale.

 

E’ poca cosa, ma in tal modo cerchiamo di diminuire piccoli stati di disagio che, inevitabilmente, sfociano in un rapporto conflittuale con l’amministrazione.

 

Ancona, 23 novembre 2010

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

 

Oggetto: U.P.G.S.P. – Sala Operativa.

– Personale appartenente al Ruolo degli Ispettori della P. di S.

 

AL SIGNOR QUESTORE                                                          S E D E

 

^^^

La cronica carenza di personale della Polizia di Stato ed i tagli imposti dai Governi al Ministero dell’Interno che, come previsto dalla legge, si protrarranno anche nel 2010, impone una profonda analisi sulla gestione del personale.

 

Questa organizzazione è giunta alla conclusione che la mansione di Capo Turno della Sala Operativa dell’U.P.G.S.P. potrebbe essere svolta esclusivamente dal personale appartenente al Ruolo dei Sovrintendenti della Polizia di Stato.

 

Alla conclusione si è giunti tenendo in considerazione diversi fattori, di seguito esposti:

 

1)     in parecchie Sale Operative di Questure medio-piccole, come Ancona, sono assenti gli Ispettori;

 

2)     non esiste alcun impedimento normativo circa l’impiego dei Sovrintendenti e lo spostamento ad altri incarichi degli Ispettori, inoltre, fra le mansioni dei Sovrintendenti, è previsto il coordinamento di più unità operative;

 

3)     detta innovazione è stata, di fatto, introdotta nel 2008 per più di 6 mesi, infatti il 5° Turno delle Volanti è stato retto egregiamente e proficuamente da un Sovrintendente, per l’assenza prolungata dell’Ispettore Capo Turno;

 

4)     l’innovazione, inoltre, aumenterebbe la professionalità dei Sovrintendenti, Ufficiali di P.G., attualmente svilita dalla presenza dell’Ispettore che prende tutte le decisioni operative;

 

5)     chiaramente l’innovazione presuppone la presenza di almeno due Sovrintendenti per turno, obiettivo oggi raggiungibile a seguito delle imminenti assegnazioni ministeriali di personale del medesimo ruolo, proveniente da sedi di servizio fuori dalla Provincia di Ancona;

 

6)     il turn-over degli Ispettori è praticamente fermo, mentre quello dei Sovrintendenti, per effetto dei concorsi banditi e da bandire con cadenza annuale, è in lenta ma costante evoluzione.

 

In attesa di un cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

 

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Filippo Moschella

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche