Polizia Ferroviaria

 

 

POLFER


ORARI IN DEROGA: CONTINUANO LE SPEREQUAZIONI

AI DANNI DEI TURNISTI DI SETTORE E CENTRO

OPERATIVO

 

Tre uffici (Settore/Sala Operativa – Falconara – Fabriano) tre orari di servizio diversi + l’esenzione dalle notti di Falconara e dei sottufficiali di Ancona.

 

Questo è l’accordo fra Amministrazione e SIULP, UGL, SIAP, CONSAP e COISP firmato nei giorni scorsi. Ricordate bene queste sigle colleghi turnisti del Settore e del Centro Operativo quando vi saranno negati i PL, i recuperi riposo, i “salti notte” o le ferie, perché, di fatto, siete stati abbandonati.

 

In dettaglio, non essendo stata proposta e contrattata nessuna modifica temporale per la validità dell’orario atipico del personale del Compartimento, lo stesso, dopo il 30 ottobre 2015, non potrà essere impiegato regolarmente nei turni in quinta per il divieto implicito dell’art.9, comma 6, ma solo per “particolari e improrogabili” esigenze di servizio.


Falconara niente notti e niente sostituzioni a Ancona.


Fabriano, che potrebbe anche evitare le notti perché distante da Ancona, invece fa il turno in quinta con il Jolly.

 

Oltre il danno, la beffa: il SIULP dichiara anche che “il modello organizzativo già in atto da sei mesi nei Posti Polfer di Falconara e Fabriano è stato applicato con reciproca soddisfazione delle parti” (ditemi quale poliziotto è scontento se lo esentate dalle notti...) e propone la validità semestrale dell’accordo!

 

Per finire, una nota simpatica: UGL, SIAP, CONSAP e COISP, dopo aver accettato l’accordo, che prevede anche l’esenzione dalle notti dei sottufficiali di Ancona, ci ripensano e dichiarano l’incontrario, in quanto: “ritengono che gli stessi effettuino la turnazione in quinta con le Squadre presenti”, proponendo che “la mancanza di numeri (dei sottufficiali n.d.r.) debba essere compensata rivedendo precedenti assegnazioni o interessando il personale in forza al locale Compartimento”!

 

Il SAP è l’unico sindacato che si rifiuta di firmare, così come fatto da mesi, perché non vuole essere complice di sperequazioni ai danni di parte dei turnisti!

 

Gentili colleghi, leggete il verbale dell’incontro allegato, per comprendere chiaramente chi si batte per voi, perché con la vostra iscrizione, oggi, avete dato forza a chi ha firmato un accordo iniquo valido per i prossimi sei mesi.

 

Sta a voi decidere per il futuro.

 

Ancona, 30 settembre 2015

 

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

POLFER

IL SAP CHIEDE DI INSTALLARE UN DISTRIBUTORE DI BEVANDE AL SETTORE: RICHIESTA ACCOLTA

 

 

E’ stata accolta la richiesta del Sap di valutare l’installazione di un distributore automatico di bevande al Settore operativo, per le necessità dei colleghi, anche nei turni notturni.


Il Dott. Materi, con grande sensibilità, ha accolto immediatamente la segnalazione, aggiungendo che si attiverà immediatamente per valutare la fattibilità dell’installazione.

 Sap, il sindacato differente.

 

Ancona, 30 settembre 2015

 

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

P O L F E R


NUOVI TURNI, FRA FACILE DEMAGOGIA

E

PROGETTO INDEFINITO

 

 

-10 marzo 2015: il siulp propone l'eliminazione del turno notturno del Settore Operativo di Ancona e del Posto Polfer di Falconara, “in considerazione del fatto che la turnazione attuale è divenuta ormai troppo gravosa per l’esiguo numero di operatori”, e l’introduzione del turno 8/14 e 14/20 per gli Ufficiali di P.G. turnisti.

 

- 13 marzo 2015: il Sap, per far emergere la vera posizione dell’amministrazione, chiede al Dirigente di convocare immediatamente una riunione per l'introduzione degli orari, poiché si tratta di orari in deroga rispetto al turno “in quinta”, da concordare con la maggioranza sindacale (ricordiamo che il Sap rappresenta oltre il 35% del personale).

 

- 15 marzo 2015: l'ugl (5%) scrive che proporrà “una nuova turnazione che preveda il salto notte … che permetterebbe di risolvere anche il problema per la sicurezza degli operatori del Settore”.

 

Nel corso della riunione si comprende chiaramente il fine del siulp: non si parla quasi per niente degli orari degli Ufficiali di P.G. (subito accolti da quasi tutti) e del Settore Operativo (che continuerà a fare il turno in quinta regolare), per l’immediata chiusura dell’amministrazione, mentre si discute quasi all'infinito degli orari di Fabriano e Falconara. Alla fine Siulp, Coisp, Consap e Siap (ricordate bene queste sigle), senza nessuna battaglia sui turni del Settore, accettano la turnazione senza notti a Falconara (con il riposo dopo la mattina), mentre Fabriano farà un turno “in quinta” regolare con un turno Jolly (mattina o notte al posto del turno notturno), fino al 30 giugno 2015.

 

Il Sap chiede che i due Posti Polfer, per equità di trattamento, osservino lo stesso orario atipico.

L’amministrazione si riserva di decidere cosa fare, ma poi, inaspettatamente, il 26 marzo partorisce l’informazione preventiva, senza che i nuovi orari in deroga siano stati votati formalmente dai sindacati. Quindi il Sap chiede l’esame congiunto, tenutosi ieri pomeriggio, nel corso del quale si ammette che deve essere espletata una votazione, ma non viene data alcuna risposta accettabile alla domanda più importante, riportata sul verbale nella nostra dichiarazione:

 

- sono stati tolti dai turni continuativi gli Ufficiali di P.G.,

- sono stati tolti dai turni continuativi i colleghi di Falconara, che seguiranno un turno a parte,

- sono stati tolti dai turni continuativi i colleghi di Fabriano, che faranno un turno Jolly,

- i colleghi dei turni non continuativi del Compartimento possono fare i turni in quinta “solo per particolari e improrogabili esigenze di servizio” (art.9, comma 6, dell'ANQ),

 

CHI SOSTITUIRA’ I TURNISTI DEL SETTORE OPERATIVO?

Insomma, si sono create quatto categorie di colleghi: Serie A (chi non fa mai le notti, né il turno in quinta), Serie B (chi fa le notti ogni tanto, se capita, come jolly), Serie C-Compartimento (chi fa le notti senza alcuna regola, in balìa degli umori/esigenze dell’amministrazione) e, infine, Serie ZERO del Settore, costretti a fare i turni in quinta regolari, senza alcun aiuto sancito da accordi sindacali !


Unica certezza, in merito “all’impiego del personale del Compartimento presso il Settore Operativo” è che “l’amministrazione s’impegna a monitorare il fenomeno...” (ma i dati delle sostituzioni non sono già in possesso dell’ufficio servizi?). Nessun impegno formale, invece, sui tre colleghi che dovrebbero essere presenti, in ogni turno, al Settore Operativo, per l'autotutela.

 

Ecco perché il Sap non ha firmato l’accordo sui turni in deroga, un accordo dai contorni indefiniti e iniquo, probabilmente, per alcune categorie di colleghi, preferendo attendere i dati del monitoraggio.

 

Medita collega, medita...

 

Ancona, 31 marzo 2015

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

 

Ancona,18 novembre 2014

 

 

Oggetto: Corresponsione dell'indennità di missione al personale

                del Settore Operativo inviato in servizio fuori sede.

 

 

 AL SIGNOR DIRIGENTE IL COMPARTIMENTO POLFER             SEDE

 

 

^^^^^

Il personale del Settore Operativo, da tempo, viene inviato, con formale disposizione scritta, in servizio fuori sede automontato per il controllo delle Stazioni.

 

Per detto servizio, svolto sempre a oltre 10 Km dal comune in cui è ubicata la sede di servizio, non viene corrisposta l'indennità di missione fuori sede, così come avviene, ad esempio, per il personale del Posto Polfer di Falconara, quando espleta attività di servizio a Ancona.

 

Per quanto esposto, si chiede di voler corrispondere l'indennità a tutto il personale interessato, sia per i servizi fuori sede futuri, sia per quelli espletati nell'ultimo quinquennio, a far data dalla presente richiesta.

 

In attesa di un cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

 

 

 

P O L F E R

POSITIVO IL PRIMO INCONTRO FRA SAP E DIRIGENTE

 

 

Si è svolto nella mattinata odierna l'incontro fra il Segretario Provinciale Sap e il Dirigente del Compartimento Polfer, appena insediatosi.

 

Il primo colloquio, tenutosi in un clima cordiale, è servito per la presentazione del sindacato autonomo e delle iniziative sindacali relative alla Polfer, compresa l'avversione al piano temporaneo di riorganizzazione del Settore Operativo, che, come scritto nei giorni scorsi nella lettera aperta, ha determinato un ulteriore scollamento fra operatori e dirigenza.

 

La Dott.ssa Mirabile, giustamente, ha chiesto del tempo per valutare ogni aspetto dell'organizzazione del Compartimento Polfer, prima di adottare le determinazioni ritenute opportune e, se possibile, prendere in esame eventuali richieste di trasferimento fra le squadre del Settore Operativo, come auspicato dal Sap.


Inoltre, sarà disponibile al dialogo con tutti, allo scopo di individuare le migliori soluzioni per la serenità di tutto il personale.

 

Il Sap ritiene positivo l'approccio pragmatico della Dirigente, soprattutto se si tradurrà in provvedimenti volti al benessere dei colleghi e all'efficienza dell'azione di polizia.

 

Il Sap, nell'augurare un cordiale buon lavoro all'alto funzionario, ha precisato che, come sempre, valuterà ogni provvedimento nel momento in cui sarà attuato.

 

Ancona, 04 novembre 2014

 

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

POLFER

IL SAP DAL DIRIGENTE: ESPOSTI I PRIMI PROBLEMI

 

 

Si è svolto, nei giorni scorsi, un proficuo incontro per la presentazione dei Segretari Provinciale e Regionale Sap al Dirigente del Compartimento Polfer, dopo il precedente incontro di presentazione del Segretario di Sezione, Giovanni Quarta.

 

L’incontro è servito anche per fare il punto della situazione sullo stato delle relazioni sindacali alla Polfer e per rappresentare al Dirigente le prime problematiche, ritenute urgenti dal Sap.

 

E’ stata rappresentata la necessità di un immediato riequilibrio dei componenti delle squadre del Settore Operativo, che incide profondamente sull’impiego nei turni continuativi dei colleghi del Compartimento e sullo spostamento degli operatori del Posto Polfer di Falconara.

 

In merito alle scorte treni, è stata rappresentata l’esigenza immediata di ripartire equamente le scorte fra tutto il personale interessato, per evitare le discrasie avvenute in passato fra personale del Compartimento e del Settore Operativo.

 

Inoltre, è stato esposto il bisogno che in tempi congrui avvenga la programmazione delle ferie e non come è successo a fine anno come fatto rilevare dal Sap.

 

Il Dirigente ha affermato che valuterà con attenzione le problematiche rappresentate dal Sap.


Adesso, come sempre, attendiamo i fatti.

 

Il Sap, il sindacato differente!

 

Ancona, 5 febbraio 2014

 

 

La Segreteria Provinciale Sap

 

 

P O L F E R


Come richiesto dal Sap, il doppio giorno libero diventa realtà

 

 

Questo il risultato di un incontro avvenuto ieri fra il Sap e l’amministrazione: quando, a giorni, saranno rivisti gli accordi decentrati, la dirigenza farà sua la proposta del Sap di introdurre un nuovo orario in deroga per tutti i colleghi addetti ai turni “in quinta”, che preveda l’espletamento di tredici minuti in più per ogni turno di servizio, oltre i tredici già previsti.

 

A seguito dell’innovazione, ogni cinque settimane si potrà fruire di un secondo Giorno Libero, nella giornata di martedì, a rotazione.

 

L’introduzione del nuovo orario apporterà notevoli benefici al personale della Polfer, così come già avviene in altri uffici del Compartimento.

 

Non ci resta che ringraziare la competente dott.ssa Lidia Passarello, per la sensibilità dimostrata a favore di tutti i colleghi turnisti.

 

Il Sap, il sindacato differente!

 

Ancona, 03 maggio 2013

 

 

Il Segretario Provinciale

Filippo Moschella

Pagina 1 di 3

SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

Segreteria Regionale Marche

Indirizzo: Via Gervasoni 19 c/o Questura - 60129 - Ancona

Tel. e  Fax 07155241

email: marche@sap-nazionale.org

Webmaster

© Sindacato Autonomo di Polizia - Segreteria Regionale Marche